IMPORTANTE: giocattolivecchi.com non è responsabile per il contenuto dei messaggi presenti nei forum e degli annunci presenti sul mercatino. I messaggi dei forum rappresentano l'espressione del pensiero degli autori ed il mercatino è uno spazio offerto ai privati che possono vendere il loro vecchi giocattoli.

FORUM OT/Attualità

 ma voi che ne pensate dei dipendenti pubblici?

 |  Lista discussioni  | 
23/06/2013 11:12:48
Avatar
grandizer08 (dal 28/07/10)
voti annunci collezione forum

Ciao a tutti, premesso che non è mia abitudine intervenire con frequenza nei post di discussione, mi vedo un po` tirato per la giacchetta ad esprimere il mio pensiero attraverso l`esperienza ormai ventennale fatta da militare nonchè "impiegato pubblico" al servizio dello Stato. Spero che il mio intervento non cada nel vuoto e che faccia riflettere i tanti che in maniera qualunquistica giocano irrispettosamente nella caccia alle streghe. Premesso quanto sopra tengo a sottolineare che le riflessioni fatte fin qui risentono di decenni di malainformazione e cattivo esempio dato da una politicuccia di quartiere(il docente per eccellenza è il "buon" Bruni") che ci stà portando nel baratro. Iniziamo con calma ad esaminare cos`è "l`impiego pubblico" nella sua definizione, ovvero un popolo composto da circa 6 milioni di persone (forse di più) che svolgono varie attività UTILI alla collettività, tra cui si annovera anche la mia categoria. Per queste diverse attività non è possibile fare un discorso univoco perchè automaticamente si andrebbe a ledere ed offendere la dignità del singolo che con abnegazione e sacrificio combatte ogni giorno con un sistema BORBONICO e pieno di falle (altro che europeo) integrando le mancanze con il suo portafoglio e il suo sacrificio (volete degli esempi?? Oppure tutti voi sapete a cosa mi riferisco??). Io personalmente, facendo eco ad Edstraker, sottolineo e vi esorto a distinguere luoghi dove il "paraculismo" non è di casa in virtù delle attività svolte per le quali ci sono IMPIEGATI PUBBLICI che si sono immolati alla Patria. Non voglio essere retorico ma avendo avuto esperienze diverse (mi malgrado) di fianco alla "casta" politica posso sottolineare con assoluta certezza la loro estraneità al sistema Italia e questo lo stiamo vivendo tutti sulla nostra pelle. Non dobbiamo assolutamente cadere nell`errore di fare la guerra dei poveri, pubblico contro privato e viceversa. Bisogna conbattere le inefficienze e i " paraculi " ovunque essi siano. Vi posso garantire che in cinquant`anni di Repubblica di esempi nel settore privato come in quello pubblico ve ne sono in quantità. Forse non a tutti è arrivata la notizia che il così detto popolo pubblico ha gli stipendi bloccati da ormai un decennio e che fino al 2017 tutto tace....Che i licenziamenti ormai sono cosa normale anche per gli impiegati pubblici e in alcuni settori (tipo il mio) non esistono sindacati o altro che ci difendano....Insomma potrei continuare a lungo ma non è il caso, questo solo per dire che sono ormai finiti da tempo i falsi miti di inviolabilità del posto pubblico e che il contributo alla Nazione lo si stà pagando TUTTO e a CARO prezzo anche nel settore vilipeso qual`è il pubblico. Sottolineo che non è per l`impiegato pubblico e privato che l`Italia collassa ma per la cattiva dirigenza (intendetela in maniera trasversale pubblica/privata) che ha fatto e continua a fare loschi affari INSIEME fregandosene di chi ci lascia le penne perchè ha un concetto ALTO del Lavoro. Se dovessi iniziare a parlare delle magagne che ogni giorno sono costretto, mi malgrado, a vedere, e vi assicuro che sono fatte tutte da imprenditori/dirigenti e non dagli operai pubblici/privati vi garantisco che potrei supereare di gran lunga la vostra immaginazione (pranzi, viaggi, case, medicine ecc.ecc.) pagati da noi contribuenti e attenzione RUBATE da chi? Non dall` impiegato pubblico ma da una massa informe di pseudo bisness men "all`italiana" che non fanno altro che dire "... e proprio a me dovevate venire? Perchè non andate altrove? ecc.ecc...".
Il senso civico fiscale non esiste in questo paese e il rispetto e la cultura del lavoro nemmeno....Cortesemente iniziamo da oggi a fare autocritica e tentare di impostare un nuovo ragionamento sulle cose che non sono disgiute fra loro come vorrebbero farci credere ma sinergiche nel "sistema Italia".
Scusatemi per la prolissità, vi prometto che non vi tedierò ancora con discorsi che avrebbero necessità di approfondimento e dibattiti in sedi appropriate....
23/06/2013 13:16:18
Avatar
voreno11 (dal 25/12/11)
voti annunci collezione forum

Penso che da qualche parte sono pochi e altrove troppi e che il sistema non premia i migliori anzi chi denuncia gli assenteisti rischia di essere emarginato poi dipende se uno lavora alle poste è difficile che possa imboscarsi ma nei ministeri e grandi palazzi è facilissimo. Penso che gli assenteisti sistematici andrebbero licenziati ma i sindacati difendono troppo spesso chi non lo merita.
E` un discorso lunghissimo ma la pubblica amministrazione dovrebbe essere informata che hanno inventato internet.






Ultimi annunci inseriti su annuncivintage.com


-