IMPORTANTE: giocattolivecchi.com non è responsabile per il contenuto dei messaggi presenti nei forum e degli annunci presenti sul mercatino. I messaggi dei forum rappresentano l'espressione del pensiero degli autori ed il mercatino è uno spazio offerto ai privati che possono vendere il loro vecchi giocattoli.

FORUM OT/Attualità

 Renzi e Berlusconi

 |  Lista discussioni  | 
24/01/2015 12:34:20
Avatar
alphait (dal 09/02/04)
voti annunci collezione forum

Voi che ne pensate dei fatti di politica interna di questi giorni? Le torbide primarie PD in Liguria; la possibile nascita di un nuovo soggetto politico composto da Renzi e Berlusconi; l` intenzione di trasformare la nostra repubblica in una simil- presidenziale.
Dal canto mio non ricordo di aver mai avuto la possibilità di votare in favore o contro a nulla di tutto quello che sta succedendo.
E intanto il paese continua a sprofondare.
24/01/2015 12:57:10
Avatar
Pufendorf (dal 28/01/10)
voti annunci collezione forum

..un nuovo soggetto politico formato da renzi e Berlusconi? ?? Mi sembra totale fantascienza. Il patto del nazareno è una cosa necessaria nei limiti in cui Berlusconi rimane il leader di una forza politica di opposizione rilevante con la quale occorre fare i conti. Ma un nuovo soggetto politico renzi berlusconi equivarrebbe al semplice suicidio politico del primo che non vedo perché dovrebbe fare...ma dove l`hai letta questa cosa???

24/01/2015 16:49:16
Avatar
barbarino (dal 25/12/11)
voti annunci collezione forum

alphait la tua è una teoria plausibile dal momento che Renzi sta realizzando un programma prettamente di destra, vedi Jobs act con libertà di licenziare anche senza giusta causa. Quello che Berlusconi non è riuscito a fare in 20 anni, Renzi lo ha fatto in tre mesi. Berlusconi non è al governo ma con il patto stretto con Renzi è come se lo fosse, dal momento che stanno votando tutto insieme e stanno cercando un presidente della Repubblica che voteranno insieme. Il Pd ormai è un partito di destra, ed è chiaro che cerca i suoi alleati a destra, vedi Ncd di alfano e forza italia con cui ha stretto un patto. Come ha detto qualcuno...gli unici che non si sono accorti che il pd è un partito di destra...sono i suoi elettori...
24/01/2015 18:33:01
Avatar
calimero74 (dal 18/04/02)
voti annunci collezione forum

io ricordo solo che qui una volta erano tutti campi.
24/01/2015 21:10:29
Avatar
takiro (dal 18/04/02)
voti annunci collezione forum

Io penso che Renzi stia usando il Berlusca .......
Mi spiego.....Berlusconi si sà è in una situazione difficilissima , sia finanziaria delle sue aziende (che hanno credito verso le banche fino a che loro vedono in lui la garanzia di appoggi politici) che personale (per le condanne in corso) che interna al partito (che in caso lui arretrasse un metro se lo mangerebbe).
Con questo scenario Berlusconi non può assolutamente permettersi da un anno a questa parte di andare alle elezioni (sarebbe la sua fine).
Renzi questo lo sà e lo gioca di astuzia.
Usa i voti di forza italia per far passare le leggi e le riforme che vuole anche senza l`appoggio della minoranza (ma fondamentale e necessaria del PD).
In questo modo prnde due piccioni con una fava.
Fà le riforme che voleva fare (e che sbandiererà come suoi successi per le prossime future elezioni), resta al governo ma sopratutto mette alla porta senza tanti complimenti tutti quelli nel PD che non stanno con lui e che non metterà mai nelle liste bloccate alle prossime elezioni facendo eleggere solo suoi fedelissimi.

Si può dire tutto di Renzi ma non che non sia un abile stratega che ci vede lungo...mooolto lungo.
24/01/2015 22:46:33
Avatar
Pufendorf (dal 28/01/10)
voti annunci collezione forum

barbarino secondo me tu non hai letto nè il job acts nè i primi decreti attuativi del 24 dicembre scorso, nè mi pare che tu abbia idea di come funziona il contratto a tutele crescenti nè che cosa siano la Naspi, il nuovo ASDI nè la nuova indennità che ha il nome di dis. coll. Tutte cose che non hanno niente a che vedere con una politica di destra. che vanno proprio in una direzione opposta ad una politica di destra. Oppure se è di destra rendersi conto del fatto che il lavoro non si crea per legge, per decreto o per magia ma che sono gli imprenditori che creano posti di lavoro.....allora, se questa è una cosa di destra, cosa vuoi che ti dica...ben vengano decisioni di destra.

Poi Renzi può piacere o non piacere (a me sinceramente non fa proprio impazzire) però prima di tirare giudizi almeno aprite la legge
24/01/2015 23:27:48
Avatar
alphait (dal 09/02/04)
voti annunci collezione forum

Pufendorf quelle del partito Renzi- Berlusconi sono voci che ho sentito da più parti: Non lo so come stanno veramente le cose; chiedo a voi perchè sono curioso di sapere cosa ne pensate.
Sul job act mi sono letto i reportage di Repubblica, Mi pare che, se tutto resta come è adesso ( e non si sa), cambiamenti rispetto a prima di questra riforma non ci sono tranne la ampia libertà data aigli imprenditori di licenziare.
Takiro sono d`accordo con te anche se penso che Renzi abbia dovuto e dovrà fare più di qualche sostanziosa concessione a Berlusconi.
24/01/2015 23:44:17
Avatar
Pufendorf (dal 28/01/10)
voti annunci collezione forum

No....non si può dire se tutto rrsta come adesso alphait....non ha senso per il semplice fatto che la legge 183 prevede 5 decreti attuativi che dovranno definire il contenuto della riforma. E poi...ma la riforma del sistema degli ammortizzatori sociali cui facevo cenno prima...se gli hai dato una letta non capisco come tu possa dire quello che dici...come tu possa sostenere che sia tutto uguale a prima intendo...è un mistero per me
25/01/2015 09:57:15
Avatar
killcoffee (dal 13/11/09)
voti annunci collezione forum

il problema è solo uno, anzi 2 .

Se affermi quello che ha affermato il "rottamatore" per una vita, non devi accettare di andare al governo senza essere eletto.

Lui ci è andato perchè in quel periodo scadevano molte cariche in punti nevralgici di potere, quindi voleva essere a capo del governo in quel frangente per poter mettere chi voleva lui a capo di queste istituzioni (vedi inps, eni, etc etc etc)

Ora deve far passare delle leggi , ma questa NON è la sua maggioranza, quindi deve fare qualche marketta per allearsi sottobanco con qualcuno che voglia votare con lui.

Per il primo punto il problema è la sete di potere di Renzi


Per il secondo punto il problema è il PD

Non dico che le sue riforme che siano di destra o di sinistra , ed aggiungo pure chissenefrega !

25/01/2015 10:56:09
Avatar
Mastermold (dal 03/08/05)
voti annunci collezione forum

Dico la mia in base a cose lette in questi giorni sui giornali e a ciò che vedo con i miei occhi.
Sembra ormai chiaro che, contrariamente a chi voglia Renzi opposizione della destra, il partito di sinistra stia seguendo la stessa strada del suo predecessore (la destra). Che ci sia un accordo con la destra (Berlusconi) è innegabile (che si chiami patto del nazareno o in altro mondo).
Io penso, però, che siano poteri superiori (Europa) ad aver decretato che l`Italia debba andare nella direzione in cui sta andando: privatizzazione, licenziamenti facili (per poter meglio ricattare i lavoratori) e altro. Chiunque andrebbe al governo, seguirebbe questa strada, al di là del nome del partito politico. L`unica cosa che a me non va proprio giù, essendo un dipendente statale, è questa storia dei fannulloni e della strumentalizzazione di ogni notizia.
Il concetto è: se i dirigenti controllano i lavoratori, chi controlla i dirigenti? Perché Renzi non va a verificare nei comuni e negli ospedali cosa combina la classe dirigente? Vi assicuro, ragazzi, che ci vorrebbero le botte ma quelle forti, date in un modo che questi dirigenti non si alzino più...
25/01/2015 11:05:57
Avatar
alphait (dal 09/02/04)
voti annunci collezione forum

Kilcofee hai ragione.
Pufendorf cerco di argomentare meglio. Il fatto è che su questi post mi sforzo di essere sintetico perchè so che tanti non leggono interventi lunghi.
Adesso mi tocca allungarmi un pò.
Su Repubblica hanno dato dei dati certi dove i provvedimenti sono già stati " promossi" e delle versioni provvisorie per quelli ancora al vaglio. In questa seconda categoria c`è quello per gli ammortizzatori sociali.
Da quanto dicono loro, a tutto quanto già esiste in materia il governo dà dei nuovi pesi e contrappesi. Il problema è che , sommata una cosa e tolta un`altra, nella sostanza restiamo dove già siamo. L` unica differenza riguarda una parte delle casse integrazioni che verrà inglobata nel sussidio di disoccupazione; insomma, ci potrebbero essere meno soldi pure per i cassintegrati.
Se sono di questi pareri è perchè di sussidi di disoccupazione ho beneficiato diverse volte e penso di aver imparato qualcosa su come funzionano quelli prima di quiesti nuovi.
Una traduzione in parole povere a quanto letto sui giornali sommata ad un pò di dimestichezza in materia mi hanno dato questa opinione.
Resta da vedere se modificheranno qualcosa e come. Da noi , in Friuli, la Serracchiani è già da un pò che si sta muovendo per un reddito di cittadinanza regionale. Chissà.
Ecco. Ora ti ho detto tutto quello che mi gira per la testa.
25/01/2015 11:33:40
Avatar
killcoffee (dal 13/11/09)
voti annunci collezione forum

ormai che ci sono....


Io sono un lavoratore dipendente con contratto a tempo indeterminato e mi sento di dire che il vituperato articolo 18 , i sindacati se lo possono mettere sù per il culo, che tanto se un titolare vuole mandare via un suo dipendente , ha modi più che convincenti per poterlo fare.

E chiunque abbia una situazione analoga alla mia può solo constatare questa realtà.

Queste finte battaglie di principio servono solo a salvare la faccia di chi deve giustificare la propria esistenza davanti al fatto che gli scioperi, in un mondo senza lavoro, non servono più a niente.

Oggi il lavoro deve essere competitivo, ed è certo che se tassato al 73% non lo potrà mai essere.

Se i sindacati e le opposizioni (di sinistra?????) volessero fare qualcosa di concreto (per il lavoro), dovrebbero promuovere il fatto che i lavoratori pubblici vengano equiparati a quelli privati, ma poi perderebbero tessere e quindi non lo fanno!

Perchè un operaio della Fiat (???????) può andare in cassa integrazione ed uno pubblico no?

A cosa serve accorpare le provincie se i dipendenti rimangono gli stessi? (com`è che scendono i costi?)

Perchè io che faccio un lavoro usurante, lavoro 8 ore, e un dipendente del Comune 6?

e così via......,

EQUIPARARE PUBBLICO E PRIVATO è una cosa di sinistra secondo me....

Finchè le tasse che prendono dalla mia busta devono coprire queste spese , unite alle triple pensioni di alcuni manager e per non parlare dei costi dei ministri e parlamentari, il lavoro non sarà mai competitivo.

se i sindacati lavorassero per il "Lavoro" , e non per le tessere dei lavoratori , i lavoratori avrebbero il lavoro.

il problema non è il governo e basta.


VOTATEMI!!!!

25/01/2015 11:49:06
Avatar
Mastermold (dal 03/08/05)
voti annunci collezione forum

no, non sono d`accordo. Devono equiparare il dipendente privato (ricattato e licenziato) allo statale, con diritti più forti. NOn il contrario.
25/01/2015 12:09:01
Avatar
killcoffee (dal 13/11/09)
voti annunci collezione forum

Ma cosa parli di diritti e rovesci.

Se equiparano il privato al pubblico (invece del contrario) , le ditte falliscono ed io vado a casa, tu no, neanchè se la gestione di dove lavori tu è in passivo di milioni di euro.

Ricordati sei un privilegiato , non serve guadagnare milioni per essere parte di una casta


25/01/2015 12:12:15
Avatar
Mastermold (dal 03/08/05)
voti annunci collezione forum

Quindi per te la soluzione sarebbe licenziare tutti facilmente? E in cosa sarei privilegiato? Nell`avere a che fare con malattie infettive, con tossici, con violenti che adesso gettano negli ospedali invece che negli opg? No, i privilegiati sono i dirigenti che si riempiono di premi produzione ogni anno e fanno quello che vogliono. E` lì, assieme alla classe politica, che devono colpire, non il contrario. E` il licenziamento facile nel privato che devono abolire, non metterlo anche nello statale
25/01/2015 12:33:23
Avatar
killcoffee (dal 13/11/09)
voti annunci collezione forum

No, la mia soluzione non è licenziare più facilmente, ma poter licenziare tutti quelli che non fanno il loro dovere.

Da me succede .

Poi per favore smettila con questa demagogia, non sto parlando di te, non mi importa cosa fai te , io parlo di una situazione generalizzata che si può riscontrare nella maggior parte dei Comuni e delle Provincie, Regioni in Italia.


Però visto che lo dici te, se ritieni il tuo lavoro poco sicuro cambialo
25/01/2015 13:38:29
Avatar
barbarino (dal 25/12/11)
voti annunci collezione forum

Se qualcuno crede al jobs act come presentato da Repubblica è come credere a babbo Natale, per carità liberissimo di farlo. Purtroppo la triste verità è un altra. Oltre al jobs act, che fa tornare il mondo del lavoro indietro di 50 anni è stata fatta una bella legge a favore degli evasori, una legge che penalizza le banche popolari e crediti cooperativi perchè erano le uniche banche che prestavano un pò di soldi a imprese e famiglie e ai grossi gruppi questo non andava bene, e una bella depenalizzazione dei reati criminali fino a 5 anni, per cui aggressioni, furti, ecc resteranno impuniti e la popolazione è costretta a vivere nella paura. Intanto arrivano migliaia di emigranti che NOI andiamo a prenderci in Africa con magari qualche terrorista in mezzo pronto a fare una strage. Purtroppo l`italiano medio non ha memoria storica, parlate con i vostri nonni, che hanno lottato per avere la cassa malattia pagata, che sono morti per i loro diritti e libertà (ANCHE QUELLA NOSTRA) Sono morti per questo paese, e chi è ancora vivo ha una pensione ridicola che lo fa morire di fame. Su Repubblica, giornale che finananziamo noi e politicamente schierato non le hai lette queste cose?
25/01/2015 14:16:48
Avatar
killcoffee (dal 13/11/09)
voti annunci collezione forum

rileggi bene quello che ho scritto!

Io sul jobs act non mi sono pronunciato, anzi ho scritto che per rilanciare il lavoro farei altre cose, di cui la prima è alleggerire la tassazione su di esso.

Di sicuro non esclusivamente o comunque non per la parte preponderante in favore di chi assume, ma anche e soprattutto in favore dei dipendenti e questo innazitutto per rilanciare i consumi.

Però come si può abbassare la pressione fiscale se dobbiamo sostenere degli sprechi in ambito pubblico?

Io non mi riferivo ne a infermieri, ne a manager, ne a chicchessia, però è vero che certe situazioni in abito pubblico vengono subite passivamente dalla comunità, nel privato certe situazioni vengono pagate personalmente nel privato certe cose npon sono possibili.

Mai visto pagare un manager pubblico per i suoi errori


Io non dico di licenziare nessuno a priori, ma equiparando le 2 realtà lo si potrebbe fare, tagliando chi non fa il proprio dovere.







Ultimi annunci inseriti su annuncivintage.com


-